Tag

, , , , , , ,

Lie to me - Tim RothSarà che la faccia di Tim Roth è di per sè una specie di film, sarà che il cast, le storie, l’ambientazione, la regia e la fotografia funzionano a meraviglia, sarà che la menzogna è comunque un argomento interessante, sarà che vedere come esempi le facce dei politici (non solo americani) è molto soddisfacente, sarà, di sicuro, perchè il prodotto è piaciuto al pubblico e ha fatto vendere a caro prezzo gli spazi pubblicitari.. comunque sia, torna..

Da questo giovedì (23 settembre) torna su Fox Lie to me, e devo dire con mia grande gioia.. perchè appunto tutto funziona e perchè in ambito giallo è una novità interessante e di tutto rispetto.. Le prove, le scene del crimine, le indagini psicologiche, l’intuito femminile, gli scrittori detective, i poliziotti corrotti, le squadre speciali, la casualità, insomma l’immaginabile (almeno finora) era già stato provato.. adesso Cal Lightman dopo un debutto (come sempre accade con le nuove serie) di sole 13 puntate che evidentemente hanno convinto chi paga, si manifesta con una seconda stagione vera, fatta di 22 episodi. Per chi avesse pensieri molesti, dirò che anche la terza stagione è in produzione e la messa in onda in America è prevista per novembre, quindi è ragionevole pensare che non tarderà a raggiungere anche noi nel periodo di Natale..

La storia e il personaggio (Lightman) sono ispirati agli studi del Dr. Paul Ekman, psicologo studioso del comportamento umano ed esperto di rilievo sul linguaggio del corpo e sulle espressioni facciali (cinesica, prossemica, semiotica). Studioso che nella realtà, probabilmente è molto meno affascinante e strano dello splendido Tim Roth, che quando non hai voglia di sparargli ti fa quasi tenerezza.. I nostri migliori auguri all’ideatore della serie, Samuel Baum e a tutti quelli i cui nomi non sono mai in copertina.. davvero un bel lavoro..

Lie to me

D’altro canto ci sono effetti collaterali evidenti.. tipo che alla fine di ogni puntata, mentre qualcuno vi parla voi lo fisserete cercando vanamente di cogliere i tratti della verità o della menzogna e lo stesso farete davanti ai discorsi dei politici in tv, davanti al vostro/a compagno/a, il tutto senza risultati degni di nota, almeno per me.. non ne so di bugie più di quanto ne sapessi prima.. ma è bello veder mettere in ridicolo la macchina della verità il cui funzionamento è paragonato al rituale tribale di tenere in mano un uovo di struzzo..

Io dal mio divano sono pronta all’avventura.. e voi??

Per saperne di più: Il sito ufficiale, la pagina italiana di Fox e Wikipedia

Per tutti coloro che non hanno sky, Lie to me è stata acquistata per la messa in onda in chiaro da retequattro, quindi non disperate.. oppure scaricate o guardate in streaming.. è reperibile in molti siti..