Tag

, , , , , , , , ,

Di recente per vie indirette ho avuto in mano un magnifico i-pad e tra le varie cose che si possono (e non si possono) fare con questo oggettino ci sono i giochi..

Nick ChaseOra, partiamo dal fatto che io non sono la persona più adatta a parlare di giochi perchè ne conosco pochissimi e per me è un mondo del tutto nuovo.. detto questo alcuni dei giochi che ho provato mi hanno davvero colpito, tra questi in particolare Nick Chase – Un caso da risolvere..

Il personaggio sembra uscito da un romanzo di Hammett e la grafica disegnata a mano (eccellente, soprattutto nella versione HD) ha qualcosa di The Spirit di Will Eisner

“Pronunciata e ossuta, la mascella di Sam Spade presentava un mento appuntito che sporgeva da sotto l’arco più dolce delle labbra. Quella stessa forma appuntita riviveva poi, ridotta, nelle narici arcuate. Gli occhi erano regolari e d’un grigio giallognolo. Nell’arco delle sopracciglia folte, che partivano da due solchi gemelli dritto sopra al naso aquilino, ritornava ancora la forma appuntita mentre i capelli, castano chiaro, si spingevano a punta, anch’essi, sulla fronte con un’accentuata stempiatura ai lati. Sembrava un satana biondo. Quasi attraente.”

Così recita l’incipit de Il Falcone Maltese.. e Nick Chase, riprende il filone Hard Boiled forse un tantino didascalicamente, ma con effetto visivo davvero bellissimo..

Il detective Chase, tasche vuote, mascella quadrata e impermeabile, sopravvive alle avversità della vita e del suo mestiere a fatica e tu, toccando lo schermo e seguendo il racconto (narrato in prima persona e ripreso dalla scuola dei duri per quanto riguarda lo stile) aiuti il derelitto a risolvere un caso. La dinamica è semplice, ossia toccando lo schermo si evidenzano delle zone nelle quali trovi oggetti e indizi che ti fanno proseguire nell’avventura, devi risolvere puzzle e rimettere insieme pezzi.. niente di sconvolgente, in sè, ma la forza del prodotto non sta tanto nell’avventura quanto nella veste grafica perfetta, nei tratti impaginati come una graphic novel (rigorosamente in bianco e nero) e nella caratterizzazione di ambienti e personaggi..

L'ufficio di Nick ChaseL’ufficio è in disordine e il detective lo usa come appartamento e rifugio oltre che come luogo di lavoro.. inutile dire che risolto questo caso, mister Chase è di nuovo senza lavoro, ma non dovete preoccuparvi, lui e il suo immancabile cappello, dopo la prima hanno già a disposizione altre avventure..

Per chi non avesse l’i-pad il gioco è disponibile in versione pc (scaricabile gratuitamente a questo indirizzo http://www.doublegames.org/nick-chase-a-detective-story.html)

A me è piaciuto, ma forse era solo l’emozione di andare in cerca di indizi a mani nude direttamente sullo schermo.. chissà, provatelo e fatemi sapere!!! Aspetto commenti e volendo suggerimenti, visto che sono una neofita del ramo..

Divertitevi!