Tag

, ,

“Vi guardo. Vi trovo bene. Rilassati.
Restate perfettamente rilassati, ma sappiate che ho un sacco di lavoro. Vedo gente che gira fischiettando per le strade, spensierata, bighellonando a destra e a manca proprio mentre io, personalmente, ho un sacco di lavoro.
Detto fra noi, non mi dispiacerebbe disfarmene. Afferrare il lavoro per il bavero, legarlo come un salame a un tronco d’albero e fuggire a gambe levate. Bravo chi mi prende.
Ma non posso, ho del lavoro da fare.
Non ce l’ho con voi, ma un po’ è anche colpa vostra..”

patelleEcco, comincia così, come una conversazione occasionale al bar con un conoscente che non si incontra da qualche tempo.. Ma non pensiate che questo sia quello che vi aspetta, sbagliereste alla grande.. Quello che vi aspetta è una corsa contro il tempo per salvare l’umanità (e giuro che non sto affatto esagerando).

Quello che vi aspetta è un discorso ininterrotto di 138 pagine filate, in cui siete sempre protagonisti e non avete la possibilità di distrarvi pena la perdita di senso.. anche se a volte si fatica a credere che ce ne sia veramente uno..

Quello che vi aspetta sono patelle, anatre disegnate, fiumi di parole, gradazioni di viola e viaggi all’interno di una lumaca.. oppure se guardate meglio e affinate le percezioni, quello che vi aspetta è un viaggio, una via di fuga e contemporaneamente una via d’accesso..

Complicato? In effetti un po’ lo è, ma vale la pena.. La scrittura a cui siete abituati, i personaggi, le atmosfere, tutto quello che conoscete dovete dimenticarlo, per poco, giusto quei due/tre giorni al massimo che impiegherete a leggere il trattatello o opus, come lo chiama la stessa Vargas.. Se non vi piace dall’inizio, il consiglio spassionato è regalatelo e non pensateci più, non diventa più bello andando avanti, semmai la cosa si complica maggiormente, quindi rimediate all’incauto acquisto facendo felice un amico o augurando la noia a un nemico vedete voi..

Io personalmente me lo sono goduto, ma io sono strana per natura e amo il nonsense, le digressioni, le notizie inutili e gli aneddoti..

Inutile dire che questo libriccino non è un giallo, anzi non c’entra proprio niente con il giallo, ma si trova qui per due ottime ragioni: 1° io scrivo e quindi io scelgo di cosa scrivere (viva la sincerità!) e 2° Fred Vargas è una delle autrici di gialli più geniali degli ultimi anni (ma non solo) e quindi ci occupiamo lecitamente anche di ciò che scrive fuori dal genere..

Se volete un post su un romanzo giallo dell’autrice, potete trovarne uno di qualche tempo fa e tra breve ne arriverà uno nuovo.. ma bisogna avere pazienza, io leggo lentamente..

Se avete insulti da spedire scriveteli nei commenti, ma con fantasia mi raccomando!

Buona lettura!!!

Critica dell'ansia pura - Fred Vargas (copertina)

CRITICA DELL’ANSIA PURA
Fred Vargas

Einaudi Stile Libero

pp. 160
€ 13,00
2011

ISBN 978-88-06-20329-0