Tag

, , , , , , , , , ,

Questo mercoledì 29 giugno regala agli appassionati di giallo due imperdibili occasioni..

Informazione di servizio n. 1:

Oggi Il Cinema Ritrovato, la prestigiosa manifestazione organizzata dalla Cineteca di Bologna che ogni anno riporta alla luce preziosi tesori del cinema muto, dedica una proiezione alla nascita di un genere, il poliziesco, che al cinema regalerà in futuro non poche soddisfazioni..

The Big Sleep (locandina)Informazione di servizio n. 2:

Sempre all’interno de Il Cinema Ritrovato
presso il Cinema Arlecchino (Via Lame, 57 – 051 522285)
verrà proiettato alle 14e30 THE BIG SLEEP (V.O. con sottotitoli)..

per chi non sa di cosa stiamo parlando, si tratta del capolavoro diretto nel 1946 da Howard Hawks e tratto dal l’omonimo romanzo di Raymond Chandler (di cui presto torneremo a parlare), che ha per protagonisti Humphrey Bogart nei panni del detective Philip Marlowe e Laureen Bacall, magnifica interprete di Vivian Sternwood.

All’interno della storia del cinema, il 1911 può essere definito “l’anno del poliziesco”, perchè iniziando da Zigomar di Victorin Jasset, passando attraverso la serie (comica) di Nick Winter della Pathé, senza dimenticare l’apporto danese di Gar-el-hama tutti concorrono a portare il genere alla piena affermazione.

Avvisaglie si possibile successo si erano già intraviste in produzioni teatrale di successo dell’inizio del secolo (come il mimodramma La Main di Henry Bérény e Charlotte Wiehe del 1903, seguito dalla versione cinematografica del 1908 intitolata La Main – che oggi sarà proiettata), ma è con produzioni come Flirt dangereux (1911), Le Visiteur (1911)  e due film di Capellani – L’Homme aux gant blancs (1908) e L’Epouvante (1911), che lo sviluppo si completa e il genere si afferma.
Il Cinema Ritrovato con la proiezione di oggi  metterà in parallelo due elementi fondamentali della produzione poliziesca delle origini, il montaggio e la pantomima: da una parte trovete degli “action movie” come The Lonsdale Operator, Cross-cutting, Last minute rescue e Un Cri dans la nuit, ovvero esempi di film con montaggio incalzante, mezzo principe per generare tensione e dal versante opposto troverete film come Le Visiteur, L’Homme aux gant blancs e La Main dove la tensione viene da inquadrature lunghe e prive di interruzioni, perchè è il frutto dell’arte espressiva della pantomima.
Per tutti i cinefili appassionati, per gli amanti del muto e per i curiosi, nonchè per tutti coloro che non hanno niente di meglio da fare, un bel tuffo nel cinema poliziesco sarà senz’altro rinfrescante.. di seguito il programma e a fondo pagina il link al sito della Cineteca di Bologna, dove potete trovare tutte le informazioni..

Cinema Lumière – Sala Officinema/Mastroianni
 ore 18.15 – Nascita del giallo

Presenta Mariann Lewinsky e accompagna al piano le proiezioni Neil Brand

RevolverParte I: madre montaggio
UN CRI DANS LA NUIT (Francia/1911) R.: Victorin Jasset. D.: 10′. Did. spagnole
NICK WINTER ET L’AFFAIRE DU CÉLEBRIC HÔTEL (Francia/1911) D.: 8′. Did. italiane
THE LONSDALE OPERATOR (USA/1911) R.: David W. Griffith. D.: 15′. Did. olandesi

Parte II: padre pantomima
LA MAIN (Francia/1908) D.: 14′. Did. francesi
L’HOMME AUX GANTS BLANCS (Francia/1908) R.: Albert Capellani. D.: 17′. Did. francesi
LE VISITEUR (Francia/1911) R.: René Leprince, Albert Capellani. D.: 16′. Did. tedesche
ROBINET INNAMORATO DI UNA CHANTEUSE (Italia/1911) R.: Marcel Fabre. D.: 7′. Did. olandesi

Link alla pagina ufficiale della cineteca