Tag

, , , , , , , , ,

Polesine, pianura, nebbia, provincia, Po..
Un esubero di P, per una storia di ordinaria meschinità, raccontata con enorme maestria, con tatto e con una fotografia splendida. Voce narrante, un cronista locale e la sua realtà quotidiana, da raccontare e da cui evolversi.

Io l’ho visto a scatola chiusa, senza sapere neppure che si trattasse di un giallo, e forse proprio per questo non svelerò alcun particolare, non dirò chi sono i protagonisti e non racconterò neppure a grandi linee la storia.. dal trailer, come spesso accade non si hanno che pochi accenni, quel tanto che basta a far venire voglia di andare al cinema..

Al Lumière, cinema che permette grandi seconde e a volte terze visioni, questo mese c’è una rassegna su Mazzacurati (Omaggio a Carlo Mazzacurati) nell’ambito della quale, tra le altre cose è possibile recuperare questo magnifico film, che non è una commedia, anche se ci sono buoni motivi per sorridere.

L’atmosfera rarefatta, ricorda in qualche modo La ragazza del lago, altro magnifico esempio di cinema italiano (giallo) ben girato, ben montato e ben recitato, in una parola, bello. Ma qui, ci sono quegli elementi della commedia all’italiana, che io adoro, ossia i personaggi, che poi altro non sono che le persone con i loro pregi e difetti esasperatamente amplificati e portati in superfice.

Gli uomini e le donne, le figure di sfondo, la natura stessa che popola questo film, tutto concorre.. Mazzacurati ricostruisce con precisione sociologica e divertito realismo la desolante realtà della provincia, la sua meschinità, l’incapacità cronicizzata ad accettare novità e cambiamenti.

la_giusta_distanzaLunedì 11 ottobre 2010 ore 18:00
Sala Officinema/Mastroianni
Cinema Lumière Via Azzo Gardino, 65
Bologna

La giusta distanza
Regia: carlo mazzacurati; soggetto: doriana leondeff, carlo mazzacurati; sceneggiatura: doriana leondeff, carlo mazzacurati, marco pettenello, claudio piersanti; direttore della fotografia: luca bigazzi; musiche: tin hat; montaggio: paolo cottignola; scenografia: giancarlo basili; costumi francesca sartori; organizzatore generale: gian luca chiaretti; produttore delegato: laura paolucci; produttore: domenico procacci; una produzione: fandango in collaborazione con rai cinema; distribuzione: 01 distribution; durata: 106′.
Interpreti: giovanni capovilla, valentina lodovini, ahmed hafiene, giuseppe battiston, roberto abbiati, natalino balasso, stefano scandaletti, mirko artuso, fabrizio bentivoglio, marina rocco, fadila belkebla, dario cantarelli, raffaella cabbia fiorin, silvio comis, nicoletta maragno, ivano marescotti.